Skip to content

SPAc Festival, conto alla rovescia a Catanzaro per l’ultimo atto del festival. Dal 29 giugno all’1 luglio appuntamento con la musica di Naomi Berrill, la danza di Virgilio Sieni, il teatro di Renata Falcone

Ultimo atto per la decima edizione dello SPAc Festival – South Performing and Acting – Giornata nazionale dell’attore, organizzato dalla compagnia Teatro del Carro Pino Michienzi insieme al Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni, con il patrocinio della Provincia di Catanzaro e dei Comuni di Badolato (Cz) e Roccella Jonica (Rc).

Dopo le tappe di Badolato e Roccella Jonica, con le esibizioni di Anita De Luca, Lucia Guarino, Ascanio Celestini, AnnaMaria De Luca, Alessia D’Andrea ed Emilio Sorridente, Claudia Caldarano e Simone Graziano, lo SPAc festival si sposta a Catanzaro dove proporrà l’ultimo fine settimana in compagnia della ormai collaudata formula di musica, danza e teatro, con il Museo Marca e il Parco della biodiversità come location.

SPAc Festival 2023 - Catanzaro
SPAc Festival 2023 – Catanzaro

Venerdì 29 giugno al Museo Marca ci sarà il primo appuntamento catanzarese, con la musica di Naomi Berrill. Violoncellista, Berrill è una cantante e autrice irlandese, originaria di Galway, di formazione classica: il concerto che presenterà a Catanzaro è tratto dal suo ultimo album, “Suite Dreams”, in cui l’artista ha raccolto 3 suite ispirate dal tema delle migrazioni, non solo di uomini o etnie ma anche di stormi di uccelli, di piante, di animali, di generi. Lo snaturarsi di una identità per poi rinascere in un altro contesto e miscelare gli elementi. Folklore e tradizioni in movimento, in dialogo, in crescita.

Sabato 30 lo SPAc Festival si sposterà al Parco della Biodiversità Mediterranea, dove al Teatro all’aperto ci sarà lo spettacolo di danza “Satiri” firmato da Virgilio Sieni con i ballerini Jari Boldrini e Maurizio Giunti, accompagnati dal vivo dalla musicista Naomi Berrill. Sulle musiche di Johann Sebastian Bach eseguite dal vivo al violoncello da Berrill, i due danzatori di “Satiri” nei loro movimenti sono «contagiati dall’interno, investiti dalla contemplazione rivolta al gesto simile, adiacente, simmetrico», spiega lo stesso coreografo. Il loro gesto «incontra il suo simile riconoscendolo diverso e amico».

Chiude la programmazione dello SPAc Festival il teatro di Renata Falcone che l’1 luglio presenterà al Museo Marca “Parole e sassi, la storia di Antigone in un Racconto-Laboratorio per le nuove generazioni”. Si tratta di un progetto per bambini con i quali Falcone, referente calabrese del Collettivo Progetto Antigone, racconterà ai più piccoli (età minima 8 anni) la storia di Antigone, perché possano conoscerla, ricordarla e raccontarla a loro volta. Ogni bambino in quanto egregio uditore, prenderà dalla storia quello di cui ha bisogno e ne farà ciò che vorrà e ciò che potrà.

Tutti gli appuntamenti in cartellone avranno inizio alle ore 21.15, tranne l’ultimo, quello di Renata Falcone, che si svolgerà alle ore 18.00. 

Ricordiamo infine che lo SPAc Festival – Giornata nazionale dell’attore è finanziato con risorse FSC Fondo per lo Sviluppo e la Coesione della Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura”, Mic e Otto per mille Chiesa Valdese.

VAI AL PROGRAMMA

Biglietti | Unico € 8,00 | Under 19 € 3,00

Abbonamento 3 spettacoli a scelta | Unico € 18,00 

Info e prenotazioni
348.31.25.747 | 340.82.02.119 
spacfestival@gmail.com
prevendite online www.diyticket.it

SPAc Festival 23 - Badolato, Roccella Jonica, Catanzaro

Altri articoli

Rassegna MigraMenti SPAc, il 13 aprile chiusura di stagione al Teatro Comunale di Badolato con “Mal di Libia – Una rivoluzione vinta anche se persa” della compagnia IAC Centro arti integrate e piccolo buffet con DJ set di saluto!

Ultimo appuntamento della stagione teatrale della Residenza Artisti nei Territori MigraMenti, realizzata dalla

Voci dal sottosuolo, “Frichigno!” della Piccola Compagnia Impertinente in scena il 5 e il 6 (matinée con le scuole) a Corigliano-Rossano, il 7 a CosenzaVoci dal sottosuolo, il 7 aprile con “Frichigno” riparte a Cosenza la rassegna itinerante di teatro in emersione ideata dal Kollettivo Kontrora

Prosegue la nuova edizione di “Voci dal sottosuolo”, la rassegna itinerante di teatro

Voci dal sottosuolo, il 7 aprile con “Frichigno” riparte a Cosenza la rassegna itinerante di teatro in emersione ideata dal Kollettivo Kontrora

È tutto pronto a Cosenza per la quarta edizione di “Voci dal sottosuolo”,

Rassegna MigraMenti SPAc, il 29 e il 30 marzo al Teatro Comunale di Badolato “Sotto un grande velo di lino”, la nuova produzione di Teatro del Carro con regia e coreografia di Virgilio Sieni

Sarà presentata in anteprima il 29 e il 30 marzo alle ore 21:15

Rassegna MigraMenti SPAc, domenica 17 marzo al Teatro Comunale di Badolato “Groppi d’amore nella scuraglia” di Tiziano Scarpa con Silvio Barbiero

La tormentata storia d’amore di Scatorchio e Sirocchia è la protagonista del nuovo

“Voci dal sottosuolo”, il 15 marzo a Corigliano-Rossano “Spartacu strit viù”. Il 16 marzo matinée con le scuole che hanno aderito all’iniziativa

Tutto pronto a Corigliano-Rossano (Cs) per la prima della rassegna itinerante di teatro